50° ANNIVERSARIO DELL'APERTURA DEL CONCILIO VATICANO II

CONCILIO ECUMENICO VATICANO II
11 ottobre 1962 - 8 dicembre 1965

ALTRI SPECIALI

IL PAPA A LORETO

SINODO DEI VESCOVI 2012

ANNO DELLA FEDE

I DOCUMENTI

Costituzioni
 
Dichiarazioni
 
Decreti
 
I GRANDI MESSAGGI DEL CONCILIO

Agli artisti

Alle donne

Ai lavoratori

Ai poveri, agli ammalati e ai sofferenti

Ai giovani

Gli organismi post-Conciliari (8 dicembre 1965)

LE PAROLE DEL PAPA
 

11 ottobre 2012, Santa Messa per l'apertura dell'Anno della fede

"Fu una giornata splendida" - Prefazione ai suoi scritti conciliari

Udienza generale, 10 ottobre 2012

Udienza generale, 26 settembre 2012, La Liturgia, scuola di preghiera: il Signore stesso ci insegna a pregare

Le parole di Paolo VI
 
 

Le parole di Giovanni XXIII

Ai partecipanti alla XXXVI Congregazione Generale del Concilio (7 dicembre 1962)

Ai fedeli partecipanti alla fiaccolata in occasione dell'apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II (11 ottobre 1962)

Solenne apertura del Concilio ecumenico Vaticano II (11 ottobre 1962)

Radiomessaggio a tutti i fedeli cristiani ad un mese dal Concilio Ecumenico Vaticano II (11 settembre 1962)

Lettera Il tempio massimo: per invitare le religiose a speciali preghiere per il Concilio Ecumenico Vaticano II (2 luglio 1962)

Lettera Quanti siete: paterno appello ai fedeli di Roma in vista del Concilio Ecumenico Vaticano II (8 aprile 1962)

Lettera Apostolica "Motu Proprio" Consilium che definisce il giorno di apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II (2 febbraio 1962)

Annuncio della data d'inizio del Concilio Ecumenico Vaticano II (2 febbraio 1962)

Lettera Apostolica Le voci, la protezione di S. Giuseppe per il Concilio ecumenico Vaticano II (19 marzo 1961)

Allocuzione con la quale il Sommo Pontefice annuncia il Concilio Ecumenico (25 gennaio 1959)

DOSSIER SIR

50° Concilio Vaticano II
 
 

Anno della fede. Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: il Concilio Vaticano II intende l’impegno ecumenico come parte essenziale della missione della Chiesa. Senza la ricerca dell’unità la fede rinuncerebbe a se stessa

Card. Koch: Benedetto XVI, già quando era cardinale, ha giudicato che la maggior parte dei problemi nello sviluppo post-conciliare della liturgia è collegata al fatto che l’approccio del Concilio a questo mistero fondamentale non sia stato tenuto sufficientemente in considerazione

Padre Cantalamessa: Concilio Vaticano II nuova desiderata Pentecoste. A 50 anni constatiamo il compimento da parte di Dio della promessa fatta alla Chiesa per bocca di Giovanni XXIII. Quale altra grande novità è apparsa nella storia della Chiesa senza sbavature umane?

L’8 dicembre 1962 Giovanni XXIII chiude solennemente la prima sessione del Concilio Vaticano II: ci rimane ancora da percorrere un lungo cammino, ma il Supremo Pastore della Chiesa rivolgerà costantemente le sue amorevolissime attenzioni a ciascuno di voi
 
















L'11 ottobre nell'atrio dell'Aula Paolo VI Benedetto XVI pranzerà con i 14 Padri conciliari che concelebreranno la Messa e con i Padri sinodali